Ravenna, nasce “Manualetto” alla Darsena

Nasce “Manualetto”: una settimana di incontri, concerti e teatro per abitare il “lato oscuro” della Darsena. Manualetto è un’installazione architettonica temporanea sul lato sinistro della Darsena di città, progettata dallo studio ravennate Denara (Nicolò Calandrini, Francesco Rambelli, Mirko Boresi e Federico Lucchi). Una serie di moduli in legno, affacciati sul Candiano, per rendere abitabile e riqualificare uno dei luoghi più speciali e dimenticati di Ravenna.
Il villaggio temporaneo è stato inaugurato ieri in via Eustachio Manfredi, davanti all’Ex Consorzio Agrario. E oggi parte il programma affidato a Studio Doiz, associazione culturale ravennate, la programmazione di eventi collaterali che si svolgeranno gratuitamente durante i giorni dell’installazione.
Primo appuntamento alle 11.30, con il giornalista Pier Giorgio Carloni, di Ravennanotizie, che intervista Denara e Studio Doiz. Il pomeriggio, alle 18, si parte con il Trebbo sulla Darsena, che vede protagonisti l’attore Luigi Dadina, tra i fondatori del Teatro delle Albe, e Davide Reviati, fumettista fra i più talentuosi e premiati del paese.


Alle 21 si parte coi monologhi teatrali. Chiara Tomei, giovane attrice per la prima volta a Ravenna, porta il suo monologo “Via Nomentana” (mise en lecture); a seguire i nostrani Studio Doiz con l’inedito monologo “Fazaze”.
Chiude la prima giornata un doppio concerto, a partire dalle 22, affidato a due fra i musicisti più talentuosi della scena italiana: il cantautore Giacomo Toni e il rapper Moder.
Domenica 11 si apre alle 18 con l’incontro “Darsena contemporanea. Il Candiano fra arte contemporanea e street art”, guidato dalla curatrice Alessandra Carini, in dialogo con Marco Miccoli, presidente dell’associazione culturale Indastria e il giovane artista Nicola Montalbini.
A seguire, dalle 21, il momento teatrale vede protagonisti Luisa Borini, giovane attrice ternana, premio Hystrio nel 2016, che presenta il suo nuovo monologo “Molto dolore per nulla” e Roberto Magnani, attore del Teatro delle Albe, che leggerà alcune pagine dal capolavoro di Pier Vittorio Tondelli “Altri libertini”. Chiude la giornata di domenica, alle 22, il doppio concerto di due giovani promesse del cantautorato nostrano: Diego Pasini, in arte Manuel Pistacchio da Rimini; e Giacomo Toschi, leader dei Nichilisti Attivi, da Santa Sofia.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui