Ravenna, un murales al posto della scritta omofoba al liceo

RAVENNA. Al posto della scritta offensiva rivolta al dirigente scolastico, una matita arcobaleno e la citazione del brano Nature boy di David Bowie “The greatest thing you’ll ever learn is just to love and be loved in return”. Così da una frase discriminatoria vergata mesi fa con lo spray come imbrattamento (e volutamente lasciata visibile come “pietra di inciampo della stupidità umana”) il muro esterno della palestra del liceo scientifico si è trasformato in tela d’arte. Lo street artist Davide D’Angelo, 35enne di Ascoli Piceno conosciuto col nome d’arte di Urka, ha infatti portato a termine la sua opera realizzando il murales contro l’omofobia e il pregiudizio inaugurato stamane.

[meta_gallery_slider id=”101084″]

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui