Ravenna, minacciò una famiglia a passeggio “Menestrello” a processo

Non era stata una delle sue performance più riuscite. E per quello aveva pure chiesto scusa, vedendosi tuttavia revocata l’autorizzazione da artista di strada. D’altronde, quella mattina del 25 maggio 2019, anziché esibirsi in via Diaz come era solito fare, il “Menestrello” aveva inveito contro una famiglia che stava passeggiando, infastidito del fatto che uno dei due due bambini piccoli, passando, si fosse avvicinato troppo alla sua chitarra. Non aveva risparmiato le parole nemmeno nei confronti di chi, attirato dalla sua reazione spropositata, lo aveva filmato per poi pubblicare il video su Facebook. Per quei fatti, il musicista di strada Werther Bartoletti dovrà risponderne in tribunale. Le accuse che lo coinvolgono variano dalla violenza privata alle minacce. Contestazioni dalle quali ha deciso di difendersi con l’avvocato Andrea Maestri, andando a processo davanti al giudice monocratico Tommaso Paone.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui