Ravenna, Lorenzo Gleijeses alle Artificerie Almagià

“Una giornata qualunque del danzatore Gregorio Samsa” questa sera dalle 21 alle Artificerie Almagià. Lo spettacolo vede in scena l’attore Lorenzo Gleijeses con un lavoro che evoca l’opera di Kafka a partire dall’incontro tra ricerca coreografica e musica elettronica. Lo spettacolo è firmato da Eugenio Barba, lo stesso Gleijeses e Giulia Varley. Barba è una delle figure di spicco del teatro contemporaneo, fondatore e regista dell’Odin Teatret – di cui Giulia Varley è stata una delle attrici storiche – vincitore del prestigioso Premio Sonning, riconoscimento tributato, tra gli altri, a Winston Churchill e Karl Popper.

Teatro e vita quotidiana, letteratura e spazio intimo si fondono in un lavoro che evoca l’opera di Kafka a partire dall’incontro tra ricerca coreografica e musica elettronica. Uno spettacolo in cui si snodano tre nuclei narrativi, composti da elementi biografici dello scrittore, dalla vicenda del personaggio centrale de La metamorfosi, Gregorio Samsa, e da un immaginario danzatore omonimo che rimane prigioniero della ripetizione ossessiva dei propri materiali performativi in vista di un imminente debutto. Questi è convinto che, attraverso una ripetizione ossessiva delle proprie partiture, sia possibile arrivare a un alto livello di precisione tecnica e di qualità interpretativa; ma, di contro, il suo perfezionismo lo catapulta in un limbo in cui si erodono i confini tra reale e immaginario, lavoro e spazio intimo, teatro e vita quotidiana. Si scontrano, allora, le esigenze del mondo esterno e le sue profonde necessità personali. I movimenti che egli prova senza posa sono frutto di un impegno professionale e di un lavoro di concezione minuzioso, tale da acquisire una ponderatezza e un equilibrio che le azioni della sua vita reale non possiedono. Gregorio è come un ragno che non può evitare di tessere la propria tela, e in questo, si fa emblema della condizione dell’artista e di una incessante e ostacolata ricerca di libertà.

Per lo spettacolo, spostato dal Rasi all’Almagià, restano validi gli abbonamenti e i biglietti acquistati.

Info: 0544 249244; 0544 30227

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui