Ravenna, la tragedia dell’aereo: «Li stavamo aspettando, poi il fumo in lontananza»

«Abbiamo perso due piloti tra i migliori nel campo del paracadutismo e due nostri cari amici».
A parlare, trattenendo a stento le lacrime, è la presidente dell’associazione Skydive Pull Out di Ravenna. Anche lei ieri era all’aeroporto La Spreta in attesa che Valerio Antonucci e Riccardo Gamberini rientrassero al termine del volo di addestramento. «L’ultima comunicazione che abbiamo avuto con Valerio è stata poco prima dell’incidente – racconta ancora la dirigente dell’associazione sportiva, punto di riferimento per gli appassionati di paracadutismo –. L’addestramento stava terminando e sarebbero rientrati all’aeroporto. Li stavamo aspettando, ma quando abbiamo visto che si attardavano abbiamo cercato di metterci in contatto. Nessuna risposta. Poi qualcuno ha notato la presenza di fumo levarsi in lontananza, abbiamo sentito le sirene dei vigili del fuoco avvicinarsi… Abbiamo cercato di chiamarli più volte alla radio, senza esito. A quel punto abbiamo temuto il peggio, non volevamo crederci».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui