Alluvione Emilia-Romagna, come aiutare

VolontariatoInformazioni utili per fare volontariato suddivise per località:Bologna Area Metropolitana:https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSfiEeIGSpfooB-cAJIaoI-K_aAp9W_wwhwKzFwL8EyTT5mIVw/viewformCesena:https://www.volontarisos.it/user/index.phpCervia:https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSclceKT5KSnooMwYLyMyQO7mh080nIniirSc4ALJwU798FkCQ/viewformoppure chiamare al numero 3425211536 dalle ore 9.00 alle 18.30.Ravenna:Inviare un’email a vogliodareunamano@comune.ra.it lasciando nome, cognome, recapito telefonico e indicando quale tipo di aiuto puoi offrire.Imola:https://www.comune.imola.bo.it/argomenti/sicurezza-e-protezione-civile/emergenza-maltempo/come-aiutareForlì:Chiamare al numero 0543 712301...

Alluvione Emilia-Romagna, come aiutare

VolontariatoInformazioni utili per fare volontariato suddivise per località:Bologna Area Metropolitana:https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSfiEeIGSpfooB-cAJIaoI-K_aAp9W_wwhwKzFwL8EyTT5mIVw/viewformCesena:https://www.volontarisos.it/user/index.phpCervia:https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSclceKT5KSnooMwYLyMyQO7mh080nIniirSc4ALJwU798FkCQ/viewformoppure chiamare al numero 3425211536 dalle ore 9.00 alle 18.30.Ravenna:Inviare un’email a vogliodareunamano@comune.ra.it lasciando nome, cognome, recapito telefonico e indicando quale tipo di aiuto puoi offrire.Imola:https://www.comune.imola.bo.it/argomenti/sicurezza-e-protezione-civile/emergenza-maltempo/come-aiutareForlì:Chiamare al numero 0543 712301...

Ravenna, la gente della notte spala il fango: vocalist, pierre e deejay dei locali in azione

Vocalist, pierre e deejay a spalare nel fango. Il “mondo della notte” delle discoteche romagnole, in particolare del ravennate, è “sceso in pista” con vanga e stivali, al fianco dei soccorritori nell’alluvione che ha colpito le proprie terre. “A spalare nel fango c’eravamo tutti”, ricorda Marco Fiori, vocalist di Ravenna che, a nome di tutti i lavoratori del mondo della notte, ci tiene sottolineare l’impegno di staff di numerose discoteche del territorio, “ragazzi e ragazze con la vanga in mano- prosegue- tutti impegnati fino allo stremo ad arginare l’emergenza”. A dimostrazione che i luoghi comuni spesso sono ingiusti: “Troppe volte- osserva infatti- l’opinione pubblica è abituata a considerare quello delle discoteche come un mondo consacrato solo al divertimento e ai valori dell’effimero. E, invece, questi giorni difficili hanno dimostrato esattamente il contrario”. I lavoratori del Matilda, del Bbk e del Enrg e di molti altri locali del ravennate “hanno lavorato in strada giorno e notte per difendere le case di persone che neppure conoscevano”, rimarca il vocalist. In particolare, Marco Fiori ha presidiato per un’intera settimana lo scolo Fagiolo, rigagnolo d’acqua a due passi dal cimitero che, per una strana congiuntura morfologica, ad un certo punto, è diventato uno punto cruciale per la città romagnolo.
Solo il lavoro di decine di uomini dei vigili del fuoco e della protezione civile provenienti anche da Veneto, Friuli e Marche e l’azione di otto idrovore hanno infatti scongiurato un’esondazione che, alla fine, avrebbe travolto gran parte del centro di Ravenna. “Mi sono messo a disposizione per quasi una settimana, lavorando al fianco dei soccorritori”, spiega Fiori.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui