Ravenna, l’Opel vola nel vigneto: paura per 5 giovanissimi

E’ di quattro adolescenti di 16 anni e un neo maggiorenne portati all’ospedale il bilancio dell’incidente avvenuto nella notte tra sabato e domenica nelle campagne di San Pietro in Trento, al confine tra le province di Ravenna e Forlì. Una tremenda carambola, avvenuta poco prima dell’una, ha visto l’auto, un’Opel Corsa, volare letteralmente fuori strada oltrepassando il fossato che costeggia via Alturia, strada che porta a Barisano, e cappottarsi più volte nel vigneto adiacente. Il bilancio poteva essere tragico. Invece i cinque giovani occupanti se la sono cavata con lesioni ritenute non preoccupanti dal personale del 118, intervenuto con quattro ambulanze, due auto medicalizzate e l’elicottero da Bologna, insieme ai vigili del fuoco. L’aiuto di una squadra del 115 è stato infatti fondamentale per consentire i soccorsi, estraendo dall’abitacolo i ragazzi rimasti intrappolati.

A riportare le ferite più gravi sono stati una ragazza di 16 anni e due ragazzi coetanei, la prima trasportata all’ospedale Maggiore di Bologna e gli altri due al Bufalini di Cesena. Lesioni meno preoccupanti per i restanti due giovani, il 18enne che si trovava alla guida del veicolo e un altro 16enne.

Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri della Compagnia di Cervia-Milano Marittima per i rilievi.

Stando a quanto emerso in prima battuta, pare che il conducente abbia perso il controllo del mezzo all’altezza di una curva, nella stretta strada di campagna non illuminata.

Come da prassi, sono stati richiesti dai militari i test tossicologici per accertare le condizioni del conducente al momento dell’incidente e verificare la possibilità che fosse sotto l’effetto di alcol o sostanze psicotrope. Parallelamente i rilievi andranno ad appurare se la causa della fuoriuscita di strada sia dovuta alla velocità che era tenuta in quel particolare tratto di strada.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui