Ravenna, insultarono i vigili al campeggio: nonne turbolente condannate

Vedendo i mezzi della polizia locale sfrecciare senza sirene fra le tende e i bungalow del campeggio, li hanno presi a insulti, pensando che quel passaggio a tutta velocità non fosse giustificato da un intervento urgente in spiaggia. Così non era. Un bagnante aveva avuto un malore e i quad della municipale erano intervenuti in spiaggia libera a Lido di Dante in supporto del bagnino e del personale del 118. Pertanto, terminato l’intervento, gli agenti sono tornati nel camping, e per le due signore – una 79enne di San Lazzaro e una 62enne di Bologna – che li avevano insultati sono iniziati i guai. Denunciate per oltraggio a pubblico ufficiale, sono state entrambe condannate a quattro mesi. Potranno beneficiare della sospensione condizionale della pena, dovuta anche alle attenuanti generiche riconosciute dal giudice Roberta Bailetti, ma probabilmente non scorderanno quanto accaduto il 12 agosto del 2018.
Erano circa le 14. La chiamata d’emergenza era già giunta alla centrale operativa, che aveva deciso di inviare due quad in spiaggia naturista. Per arrivare più rapidamente sul posto, le pattuglie avevano deciso di passare dal campeggio. e considerato l’orario pomeridiano, avevano scelto di non accendere le sirene per non disturbare.
Eppure, vedendo sopraggiungere i due mezzi a tutta velocità, le campeggiatrici non si erano risparmiate con le parole, poi messe nero su bianco nella denuncia; offese e ingiurie all’indirizzo degli agenti, che sono stati inoltre “accusati” dalle due signore di voler «fare i grossi».
Le difese delle imputate – gli avvocati Monica Miserocchi e Luca de Tollis (sostituito dalla collega Giulia Greco) – hanno sostenuto che avessero reagito non tanto con l’intenzione di offendere le divise, ma prese dallo spavento, non avendo intuito che fosse in corso un’emergenza. Una reazione eccessiva secondo la Procura, che ha chiesto la condanna a 8 e 10 mesi; e anche per il giudice che ha emesso la sentenza.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui