Ravenna, in 400 all’Urban Trail tra mura e antiche vie d’acqua

RAVENNA. Nonostante il forte temporale all’alba e le variabili imposte dall’emergenza sanitaria, oltre 400 persone hanno preso parte stamane all’Urban Trail Ravenna Città d’acque, che alla luce del plotone di runner e camminatori è stata la manifestazione più partecipata post Covid-19. La nona edizione, sia pur nel rigido rispetto delle regole di sicurezza imposte dai protocolli Coni, Fidal e Uisp, ha rappresentato un momento capace di coniugare sport, socialità e storia. Le partenze scaglionate, l’autocertificazione, le modalità di iscrizione digitalizzate, il triage, il distanziamento e la prima pioggia di agosto non hanno tenuto lontani gli amanti del cammino e della corsa (368) e i camminatori assetati di conoscenza (61) che hanno comunque seguito i due percorsi di 5 e 12 km e le quattro visite guidate su alcuni temi del libro Ravenna Città d’Acque, la pubblicazione Danilo Montanari Editore che quest’anno ha arricchito la manifestazione.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui