Ravenna, impiegata positiva. La Farmacia n. 8 lavora a porte chiuse

Ravenna, impiegata positiva. La Farmacia n. 8 lavora a porte chiuse

RAVENNA. Impiegata amministrativa positiva al coronavirus, la Farmacia numero 8 lavora a serrande abbassate. Una decisione maturata in seguito al tampone effettuato alla donna che, come spiega una nota di Ravenna Farmacie, nei giorni scorsi era venuta in contatto con alcune persone dell’ambiente della palestra ormai nota come “cluster” del virus. L’impiegata, asintomatica, sta bene e si era già messa volontariamente in quarantena prima di essere sottoposta al tampone. “L’azienda ha di conseguenza svolto una valutazione sulle persone che nei giorni precedenti erano state a contatto con lei nell’ambiente di lavoro, che sono state segnalate all’Ausl: il servizio di igiene pubblica ha concordato con Ravenna Farmacie il processo da seguire. Quindi, per scrupolo, l’Azienda ha concordato che gli otto colleghi individuati siano da ieri volontariamente in quarantena, al fine di tutelare al meglio la salute dei colleghi”.

Per lo stesso motivo è stato deciso che “la Farmacia Comunale numero 8 di via Fiume Abbandonato, contigua agli uffici di Ravenna Farmacie, per la giornata odierna lavorerà a battenti chiusi o comunque con forte limitazione dell’accesso per garantire una sanificazione ancora più accurata rispetto a quelle che vengono regolarmente effettuate in questo ultimo periodo (già superiori a quelle che venivano fatte prima dell’emergenza coronavirus)” prosegue il comunicato. 

“Vorrei tranquillizzare tutto gli utenti e gli operatori sul fatto che l’operato di Ravenna Farmacie prosegua in maniera usuale – dichiara la presidente Bruna Baldassarri – garantendo tutte le necessarie precauzioni e le misure igieniche necessarie ad evitare l’insorgere di situazioni critiche”.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *