Ravenna, i naturisti sperano nella ripartenza entro il due giugno

RAVENNA – Il mondo del naturismo è in attesa dell’ordinanza comunale per la disciplina della spiaggia a Lido di Dante. A confermalo è Jean Pascal Marcacci, presidente dell’Aner (Associazione naturista emiliano romagnola), che guarda con estrema attenzione alle prossime settimane: «Mi aspetto un’estate con una grande affluenza dal mondo naturista – dice – anche se rischiamo di perdere molto stranieri visto il contesto internazionale che stiamo vivendo. Le restrizioni sono ancora presenti in molti paesi».

Marcacci spera in un via libera entro il ponte del 2 giugno: «Lido di Dante è un riferimento per il nostro movimento e sono sicuro che anche quest’anno avremo un ottimo afflusso dato dal turismo locale e dalle famiglie. Non siamo in questo momento di grado di programmare eventi specifici e se riusciremo a organizzarli sicuramente saranno nel mese di agosto. Per quanto riguarda le norme di prevenzione dei contagi, in spiaggia ci sono davvero pochi rischi. Non abbiamo ombrelloni fissi e il distanziamento è assicurato».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui