Ravenna, già 541 persone obese prenotate per il vaccino

In ventiquattro ore sono già 541 le persone obese che hanno prenotato il vaccino nelle farmacie ravennati. A questo numero andrà aggiunto poi quello delle persone che, nei prossimi giorni, saranno segnalate dai medici di base come rientranti nella categoria. La Regione ha stretto un accordo con le associazioni dei farmacisti che già in questi giorni consente alle persone gravemente sovrappeso di eseguire in farmacia il test per l’indice di massa corporea; qualora il risultato li configuri tra coloro che sono inseriti tra gli estremamente vulnerabili e quindi tra i prioritari nella vaccinazione, il farmacista provvederà direttamente ad effettuare la prenotazione della vaccinazione per il cittadino. Chi, dunque, ritiene di far parte di questa categoria e non è già stato chiamato dall’Ausl, potrà rivolgersi in farmacia per fare il test.

Nello stesso lasso di tempo aperte anche le prenotazioni per i “caregiver” ovvero coloro che si prendono cura di persone con gravi patologie. La vaccinazione di questi soggetti era stato un punto delicato perché, proprio come il personale sanitario, si tratta di persone che sono a stretto contatto con malati che potrebbero vedere il proprio quadro clinico compromessi in caso di infezione da coronavirus. Per questo i caregiver hanno chiesto diverse volte di avere priorità sui vaccini. Le prenotazioni, aperte lunedì, a ieri a Ravenna erano già 135. Per quanto riguarda i pazienti estremamente vulnerabili, a Ravenna si è arrivati a quota 12.264 persone prenotate da un mese a questa parte. In maggio, poi sarà la volta dei conviventi delle persone estremamente vulnerabili e degli altri disabili non in struttura o assistenza domiciliare.

Intanto è uscito dall’ospedale il medico ravennate contrario all’uso di mascherine che era finito in ospedale nei giorni scorsi. Il suo caso aveva fatto scalpore perché, dopo essere stato multato a causa del mancato uso della mascherina, aveva esposto le sue teorie critiche sull’uso delle mascherine in un’intervista. Finito in ospedale con il coronavirus, il medico è stato dimesso nei giorni scorsi.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui