Ravenna, Gambi ucciso dal virus e da un’infezione insorta in corsia

Ravenna, Gambi ucciso dal virus e da un'infezione insorta in corsia
Da sinistra, Andrea Gambi con Toninò Bernabè negli uffici di Romagna Acque

RAVENNA. Ricoverato dal 14 marzo scorso in terapia intensiva dopo essere stato colpito dal coronavirus (come la moglie e il figlio) il direttore di Romagna Acque, Andrea Gambi, è deceduto nella notte tra martedì e ieri. Il manager ravennate, in passato con incarichi anche in Acmar e Iter oltre che vicepresidente dell’Ordine degli ingegneri, aveva 64 anni. La sua morte è stata un fulmine a ciel sereno: oltre che per l’età, non risultava soffrire di alcuna patologia a differenza delle altre persone decedute finora nel Ravennate, quasi tutte anziane e alle prese con uno stato di salute segnato da altre malattie. Stando a una prima ricostruzione clinica, che dovrà ovviamente trovare ulteriori riscontri, il covid-19 sarebbe stato una concausa, decisiva ma non esclusiva; debilitato dal virus, durante il ricovero in ospedale per Gambi sarebbe insorta un’infezione batterica risultata fatale. Questo almeno è il quadro che gli accertamenti clinici eseguiti al momento sembrano delineare. E sempre stando alle risultanze delle indagini epidemiologiche condotte finora, Gambi sarebbe stato contagiato in famiglia. Anche la moglie Antonella, professoressa del liceo scientifico che frequentava la palestra “focolaio” di Ravenna (sono oltre una cinquantina le persone positive direttamente o indirettamente legate al centro sportivo individuato come uno dei “cluster” del virus), era stata colpita dal covid-19; quando i primi sintomi della malattia si erano manifestati, nel corso di una lezione on line con gli studenti aveva anticipato loro che non sarebbe riuscita a proseguire la didattica a distanza per questioni di salute. Era stata a sua volta ricoverata all’ospedale, ma nel reparto di malattie infettive. Domenica era stata dimessa. Chi ha avuto modo di sentirla in queste drammatiche ore ha riferito di una donna comprensibilmente distrutta dal dolore per la tragedia che ha colpito la famiglia. Colpito dal virus, anche se in forma più lieve, anche il figlio della coppia, Piero. Oltre a loro, Andrea Gambi lascia anche i fratelli, Paolo, Stefano e Rita.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *