Ravenna, estensione Ztl bloccata

La percentuale di copertura della zona a traffico limitato a Ravenna non ha ancora raggiunto l’obiettivo che era stato prefissato dal Piano Urbano della Mobilità. Lo si legge nel secondo monitoraggio del Pums stesso, effettuato nel dicembre scorso: secondo il piano si dovrà arrivare all’84% di centro storico in ztl ma si è fermi al 34%. Manca insomma ancora una buona percentuale del cuore della città. L’obiettivo è quello di coprire in totale 1,818 chilometri quadrati ma allo stato di fatto si è a poco più di 0,7. L’estensione della zona a traffico limitato è ferma, si legge, «a causa di perduranti criticità non ancora risolte legate a situazioni patrimoniali di alcune aree di sosta; aree che sono funzionali a garantire adeguati spazi di sosta per i veicoli dei residenti delle porzioni urbane interessate dall’estensione della ztl. Si conferma la previsione di attuare le estensioni pianificate».
I nuovi ampliamenti tardano in quanto «la prima zona da attuare è quella che ricomprende le vie Rampina e limitrofe, per la quale permangono criticità relative alla piena disponibilità da parte del Comune dell’area di sosta denominata “Callegari”». Si tratta della zona poco lontana da Porta Adriana che comprende anche via Portone. Da qualche settimana i residenti hanno cominciato a chiedere al comune un’accelerata in questo senso ma la mancata acquisizione del parcheggio che dovrebbe sorgere in zona via Fiume Montone Abbandonato e fungere da area di sosta alternativa è ancora bloccata.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui