Ravenna, 60 espropri per rendere sicura via Bonifica. Lavori nel 2021

Ravenna, 60 espropri per rendere sicura via Bonifica. Lavori nel 2021
Uno dei tanti incidenti avvenuti lungo via Bonifica (foto Massimo Fiorentini)

RAVENNA. «Era una delle priorità di questa amministrazione e se non ci saranno intoppi credo che a inizio 2021 potremo aprire il cantiere della nuova via Bonifica». Non nasconde la sua grande soddisfazione Roberto Fagnani, l’assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Ravenna, che ha infatti incassato ieri (con voto unanime) il via libera a progetto preliminare che dovrebbe finalmente allargare una delle strade finora considerate tra le più pericolose del Ravennate. Un progetto ambizioso che diventerà realtà solo dopo circa 60 espropri. «Al momento – spiega Fagnani – la Bonifica è larga circa 5 metri, dopo i lavori diventerà larga 7 metri e mezzo, ma a questi dobbiamo aggiungere una pista ciclabile di altri 2 metri e mezzo che collegherà Lido Adriano a Ravenna e che permetterà di raggiungere in totale sicurezza le due località». Importanti anche i numeri del progetto; al momento si prevede infatti un costo di circa 3milioni e 300mila euro per garantire sicurezza su un tratto di circa 4 chilometri. «Il budget – specifica Fagnani – già stato coperto nel piano triennale dei lavori pubblici del Comune». Salvo intoppi, dunque, il bando dovrebbe essere pronto a fine 2020 e così si spera di poter mettere la parola fine al problema sicurezza di una delle strade in passato teatro di tragici incidenti.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *