Ravenna, esposto in Procura contro assistenti: “Bimbi da resettare”

RAVENNA. “Etnia maltrattante per cultura”, bambini che “andrebbero resettati”. Frasi choc attribuite a un assistente sociale, che sullo sfondo del clamore della vicenda Bibiano sono finite al centro di un esposto presentato in Procura. Che si tratti di mere espressioni infelici o di concrete convinzioni poco importa. Più che su quelle parole, alla luce della segnalazione, l’autorità giudiziaria vuole fare chiarezza sulla correttezza delle procedure che hanno portato all’allontanamento di tre fratellini dai genitori.

I dettagli nel Corriere Romagna oggi in edicola

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui