I kit dei test sierologici sono arrivati nelle farmacie ravennati e da lunedì si parte con gli esami che vanno alla ricerca degli anticorpi anti Sars-CoV-2. La novità, annunciata qualche settimana fa dalla Regione, diviene dunque realtà e può rappresentare un’altra importante arma per arginare la diffusione del virus. Hanno diritto a sottoporsi al test: gli alunni e studenti degli istituti di ogni ordine e grado, i genitori, i fratelli e le sorelle e gli altri familiari conviventi, ma anche gli universitari che hanno il medico di medicina generale in Emilia Romagna. Una platea potenziale di circa 2 milioni di persone.
«Abbiamo già i primi clienti che si sono prenotati e lunedì si sottoporranno al test – commenta Bruna Baldassarri, presidente di Ravenna Farmacie -. Ci aspettiamo un flusso considerevole di persone per cui ci stiamo attrezzando per rendere le procedure più snelle e al tempo stesso assolutamente sicure. Il servizio andrà erogato garantendo il distanziamento e la privacy. L’esame prevede una procedura relativamente semplice e, dopo il prelievo della goccia di sangue, il cliente dovrà attendere qualche minuto in farmacia per avere l’esito che poi andrà registrato sul portale regionale».

Le disposizioni della Regione prevedono che il farmacista registri sulla piattaforma Sole i dati della persona che si sottopone al test, il cui esito sarà disponibile già dopo 15 minuti dall’esecuzione. In caso di positività, il cittadino eseguirà nei Dipartimenti di Sanità Pubblica aziendali il tampone nasofaringeo che potrà rilevare l’eventuale presenza del virus SARS-CoV-2.

Baldassarri sottolinea che i test saranno eseguiti in tutte le 16 strutture che fanno capo a Ravenna Farmacie, presenti nei comuni di Ravenna, Cervia, Bagnacavallo, Alfonsine, Cotignola e Fusignano. «Opereremo esclusivamente su prenotazione perché è il modo migliore per garantire le norme di distanziamento e prevenzione – dice la presidente -. Tutto il nostro personale si è reso disponibile per l’erogazione dell’ulteriore servizio. Ogni farmacia si organizzerà secondo le sue caratteristiche; ci sono strutture che ad esempio dispongono di spazi più ampi di altre. Ci saranno fasce orarie apposite per i test».
In attesa di lunedì, cresce l’interesse delle persone verso l’esecuzione dei test che saranno erogati gratuitamente: «Stiamo ricevendo diverse richieste di informazione – fanno sapere dalla farmacia Montanari -. C’è molta attenzione verso questa opportunità offerta dalla Regione. La nostra farmacia è pronta ad avviare il servizio, stiamo solo attendendo il via libera dell’Emilia Romagna

Argomenti:

coronavirus

covid

FARMACIE

ravenna

ravennafarmacie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *