Ravenna, due nuovi velox: uno in via Basilica e uno sulla S. Vitale

RAVENNA La Provincia installerà un nuovo autovelox nel territorio comunale di Ravenna. Nei giorni scorsi l’ente di piazza Caduti ha deciso infatti di intervenire su via Basilica, corrispondente alla provinciale 24, nel tratto santalbertese, installando un rilevatore automatico di velocità.

Secondo la relazione dei tecnici c’è più di un buon motivo per prendere questa decisione. Innanzitutto il tratto di strada presenta un andamento prevalentemente rettilineo, con ampie curve, tale da incentivarne la percorrenza a velocità elevate e oltre i limiti consentiti. Inoltre la larghezza della sezione stradale nel segmento interessato è al di sotto dalle norme introdotte dieci anni fa dal ministero delle Infrastrutture. La carreggiata misura 6,1 metri e risulta “soggetta a frequenti cedimenti, avvallamenti e movimenti franosi dovuti alla presenza del corso d’acqua” perché si trova sull’argine del canale di Bonifica Destro Reno. A minare la sicurezza del tracciato anche i numerosi accessi laterali in corrispondenza dei centri urbani e diversi incroci tra cui spiccano quello cona la Statale Adriatica e la Romea, di cui via Basilica è del resto un consolidato asse di collegamento. La strada è interessata da un importante flusso di traffico che interessa mezzi di diverse dimensioni: camion, ciclisti, auto, anche diretti verso la costa.

Non a caso in via Basilica tra il 2015 e il 2019, rileva l’ente, sono aumentati gli incidenti stradali tanto da essere una delle strade messe sotto osservazione. Un altro autovelox sarà installato invece sulla San Vitale, a Bagnacavallo. “Può derivare – scrivono i tecnici – un grande contributo all’aumento della sicurezza stradale dalla fornitura e posa in opera, all’interno dei tratti di strada considerati, di appositi rilevatori di velocità gestiti direttamente dal Corpo di Polizia Provinciale, estremamente visibili agli automobilisti e recanti l’indicazione del limite e della presenza del controllo elettronico della velocità; ottenendo un forte effetto dissuasivo sulla velocità lungo i medesimi tratti di strada”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui