RAVENNA. Prima l’avrebbe drogata poi, una volta resa inoffensiva, l’avrebbe portata in macchina in un albergo sull’Adriatica per violentarla.
È una storia terribile – qualora venisse accertata – quella denunciata da una 25enne nata all’estero ma residente nel Ravennate. Sul caso ieri mattina il gip Janos Barlotti ha deciso di rigettare la richiesta di archiviazione formulata dal pubblico ministero, emettendo nello stesso momento un’ordinanza di imputazione coatta a carico del 28enne presunto stupratore della donna e suo connazionale. La vicenda risale a luglio dell’anno scorso, ma finora non era mai emersa.

I dettagli nel Corriere Romagna in edicola

Argomenti:

hotel

processo

ravenna

stuprata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *