Ravenna, difesa Cagnoni chiede rinvio processo d’appello: rigettata

BOLOGNA. “Matteo Cagnoni è un narcisista, se vogliamo mantenere la descrizione che gli viene fatta nella sentenza di primo grado. E se un narcisista arriva al punto da palesare tutta la sua debolezza, rinunziando a presenziare davanti ai giudici, io chiedo che il suo difensore possa avanzare tutta la sua perplessità”. Così Gabriele Bordoni, avvocato del dermatologo accusato di aver ucciso la moglie Giulia Ballestri da cui si stava separando, ha introdotto la richiesta presentata alla Corte d’Assise d’appello di Bologna di valutare un’ulteriore verifica sulle condizioni dell’imputato o di rinviare il processo a quando il suo stato di salute gli consentirà di “essere presente” e “contribuire a portare alla verità processuale”. In altre parole, valutare se è assente perché ha voluto o perché il suo stato psicofisico glielo ha impedito.

A sostegno della richiesta, il legale bolognese ha citato le relazioni mediche del 21 e del 22 settembre in cui “si dà conto di un deterioramento nella salute di Cagnoni”. E ha palesato il risultato della visita psichiatrica e psicologica secondo la quale l’imputato soffre di una “psicopatologia secondaria”, caratterizzata da “uno stato ansioso depressivo” e che si sia “allontanato da sé stesso, con l’impossibilità di affrontare il tema del processo”.

Alla richiesta si è opposto il procuratore generale Gianluca Chiapponi, trovando il successivo appoggio del difensore della famiglia Ballestri, Giovanni Scudellari: “Disturbi psichiatrici di secondo grado? Ce li avrei anch’io se fossi stato condannato all’ergastolo il primo grado”. La risposta si avvale ad altri rapporti medici che hanno valutato il detenuto negli ultimi mesi: “Il paziente – ha ribadito il magistrato – è parso lucido, orientato”. Dunque – è la conclusione dell’accusa – è in grado di presenziare. Io chiedo che il processo vada avanti”.  La Corte, dopo essersi ritirata per decidere, ha rigettato la richiesta..

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui