A Ravenna denunciate quasi 9mila armi

RAVENNA. In provincia di Ravenna nel 2018 sono state 8.765 le denunce fatte dai cittadini alla questura relative al possesso di armi. Le segnalazioni sono superiori rispetto all’anno precedente, quando le denunce per detenzione di armi ed esplosivi aveva raggiunto quota 6.618.

Il dato però non sta a indicare una corsa agli armamenti in virtù dei cambiamenti a livello legislativo, che vedono la Lega in prima linea su due fronti: la legittima difesa (con la riforma del testo approvata a fine marzo) e la nuova proposta di legge che vuole alzare la potenza limite al di sotto della quale non sono necessarie licenze. Più probabile, forse, una maggiore sensibilità da parte di chi preferisce non correre rischi con i capillari controlli, ma anche i casi di armi “ereditate” che richiedono nuove segnalazioni al dipartimento di Pubblica sicurezza.

I dettagli nel Corriere Romagna in edicola

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui