Ravenna, collaborazione tra Csi e Itis Baldini nel nome dello sport

Sta trovando piena applicazione la collaborazione sancita da CSI Ravenna-Lugo e Itis N. Baldini di Ravenna per la migliore fruizione delle opportunità legate al Piano Estate 2021 del Ministero dell’istruzione. Grazie a questa collaborazione, una settantina di studenti dell’Itis, dai 14 anni in su, che hanno aderito al Piano Estate: hanno iniziato a praticare sport a metà giugno (alcuni hanno praticato anche 4 discipline) e hanno continuato per tutto il mese di luglio. Il CSI offre il necessario supporto organizzativo, tecnico, didattico e operativo.

“Lo sport è ormai da tempo parte integrante della programmazione didattica – aggiunge Alessandro Bondi, presidente del Csi – e per un ente come il nostro, per le finalità che persegue, è fondamentale avviare collaborazioni col mondo scolastico. Il Piano Estate del Ministero è una grande bella opportunità e ringrazio l’Itis e il professor Tosi Brandi per la lungimiranza che hanno avuto nel coglierla”.

“Quella col Csi Ravenna è una collaborazione che ci gratifica e ci soddisfa – conferma a sua volta il professor Marco Tosi Brandi, docente di scienze motorie all’Itis N. Baldini di Ravenna -. Il dirigente scolastico Antonio Grimaldi ha voluto recepire le indicazioni ministeriali attuando un intenso calendario di attività sportiva. Facendo seguito anche alle indicazioni della responsabile dell’Ufficio Scolastico Provinciale, Maria Giulia Cicognani, la nostra scuola si è accordata con il CSI affinché queste attività contenute nel Piano Estate fossero messe in pratica per dare ai ragazzi la possibilità di uscire da questi mesi bui, senza contatti e relazioni”.

Sono tiro a segno, dodgeball, vela e quattro beach sport: volley, tennis, football e handball le discipline attivate in sinergia con il CSI, che unite a quelle gestite in autonomia, hanno permesso alla scuola di attivare undici sport. “Soprattutto il beach handball è per Ravenna una disciplina nuova e ha riscontrato un certo tipo di interesse – ammette il professor Tosi Brandi – tanto che sarà oggetto di un progetto futuro che porteremo avanti nel prossimo anno scolastico. Siccome le indicazioni del ministro Bianchi erano quelle di continuare l’attività scolastica in ambienti all’aperto, abbiamo pensato, in accordo col Csi, che in una città di mare come la nostra non potevamo non fare un’attività multisport su spiaggia”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui