E’ morto ieri dopo una lunga malattia Franco Giusti (nella foto in piedi a sinistra) , nome di spicco dell’associazionismo e del ciclsimo ravennate. A darne notizia l’Acli ravennate – di cui Giusti faceva parte – attraverso una nota del presidente Walter Raspa. Franco Giusti avrebbe compiuto 89 anni in dicembre, era nato a Ravenna nel 1931. Da ciclista dilettante vinse 9 gare, come amatore 21. Per un ventennio ha ricoperto la carica di presidente dell’Udace, il gruppo provinciale degli amatori del ciclismo.

“Con profondo dolore oggi abbiamo appreso della scomparsa di Franco Giusti – scrive Raspa – nostro socio del Circolo Acli S. Stefano. Franco da pochi anni si era appassionato al nostro gruppo ciclistico dove assieme all’amico Sandro Amati partecipava ai nostri raduni-pellegrinaggi ed ai nostri incontri, riviveva la sua giovinezza in bicicletta dove da ragazzino, pedalava sulle strade della Romagna. Franco Giusti nasce a Ravenna nel 1931, e già da allievo, nel 1948, si iscrive al Pedale Ravennate, dimostra subito le sue alte qualità di velocista e predilige le corse veloci, nella sua carriera si aggiudica una trentina di gare e innumerevoli piazzamenti fra i primi cinque. Franco in una sua intervista dichiarò: a me piacevano i sacrifici e non mi pesava la fatica, ma purtroppo soffrivo le corse lunghe, quelle dai cento chilometri in su. Siccome andavo forte, mi consigliarono di prendere qualcosa che mi “aiutasse”, ma io non andai oltre alle vitamine. Non riuscii così a compiere il salto di qualità e fui escluso dalla lista regionale dei ciclisti più forti. A 22 anni chiusi la carriera all’As Godo.

Argomenti:

acli

ciclismo

giusti

ravenna

udace

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *