Ha chiesto aiuto alle forze dell’ordine, di notte, nella zona della stazione ferroviaria. E quando la polizia di Stato è arrivata assieme al 118, ha denunciato di essere stata vittima di una violenza sessuale. Una rivelazione che ha attivato gli investigatori della Squadra Mobile, che ora stanno indagando sull’episodio segnalato attorno alle 23 di venerdì a Ravenna.

Soccorsa in stazione

La vittima dei presunti abusi sarebbe una ragazza di 25 anni proveniente da Bologna. A quell’ora tarda del 14 agosto, l’ha rintracciata una pattuglia appositamente inviata all’altezza del piazzale di fronte alla stazione. Una volta individuata la giovane, gli agenti hanno raccolto la denuncia, facendo subito scattare gli accertamenti da parte della sezione specializzata nei casi di violenze di genere.

La ragazza è stata portata al pronto soccorso di Ravenna in ambulanza, per poi essere sentita in merito ai fatti, alle persone coinvolte e al contesto nel quale si sarebbe verificata la violenza. Circostanze che al momento non appaiono chiare.

In stato confusionale

Stando a quanto trapelato, la 25enne avrebbe riferito di essere stata violentata in campagna. Pare tuttavia che fosse in stato confusionale. Uno choc dovuto al presunto trauma denunciato? Oppure dettato da altre cause?

Dopo essere stata soccorsa, la giovane è stata anche sottoposta agli accertamenti per verificare l’eventuale assunzione di alcol o altre sostanze. Da qui sarebbe risultato che aveva un tasso alcolemico nel sangue attorno ai 2 g/l, un valore talmente elevato che non ha ovviamente agevolato la ricostruzione dei fatti. Gli inquirenti sono comunque al lavoro, anche se i primi accertamenti avviati non hanno trovato per il momento riscontri su quanto denunciato. Le indagini però proseguono e già nelle prossime ore non è escluso possano emergere ulteriori elementi per fare luce sull’accaduto.

Argomenti:

ravenna

stazione

violenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *