Ravenna, caso Salvini: la Questura convoca il giornalista del video

La Questura di Ravenna è intenzionata più che mai a fare chiarezza sul caso Salvini e il giornalista videomaker Valerio Lo Muzio. Il 28enne che martedì mattina al bagno Papeete ha ripreso il figlio del vicepremier su una moto d’acqua della polizia di Stato è stato infatti convocato negli uffici di via Berlinguer. Lunedì mattina il cronista che lavora per la Repubblica si presenterà per quello che dovrebbe essere un primo incontro informale.
In buona sostanza la polizia vuole raccogliere la testimonianza di quello che a tutti gli effetti è diventato – suo malgrado – il principale protagonista di questa vicenda. Lo Muzio racconterà quindi la dinamica dei fatti di quella mattina, partendo dalla sua decisione di andare in spiaggia a Milano Marittima per cercare di fare alcune domande di natura politica al Ministro degli Interni, fino ad arrivare allo scontro verbale con due uomini della scorta di Matteo Salvini.


Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui