Ravenna, il capitano Esposito al Nucleo investigativo dei carabinieri

RAVENNA. Il capitano Massimo Esposito, nato a Castellammare di Stabia, in provincia di Napoli, il 6 febbraio 1972, è il nuovo responsabile del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando provinciale dei carabinieri di Ravenna. Sposato e padre di tre figli, subentra al maggiore Antonio Pisapia che ha assunto un nuovo incarico a Trieste.

Esposito dal 1994 al 1997 è stato ufficiale di complemento dell’artiglieria dell’Esercito, rivestendo i gradi di sottotenente e tenente. Dopo aver concluso nel 1999 il corso per allievi marescialli dell’Arma dei Carabinieri, è stato impiegato alla Scuola Marescialli e Brigadieri Carabinieri di Firenze, alla Stazione di Crevalcore e al Reparto speciale in Bologna.

Dal 2009 al 2010 ha frequentato il 50° corso applicativo per ufficiali del ruolo speciale dell’Arma per poi ricoprire fino al 2015 l’incarico di comandante del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Cassino, in provincia di Frosinone. Successivamente, ha retto la Compagnia di Sestri Levante (in provincia di Genova) e dal 9 settembre 2019 è a Ravenna.

L’Ufficiale, conoscitore della lingua inglese, ha conseguito la laurea in Scienze dell’Amministrazione e quella magistrale in Scienze Politiche, arricchendo il proprio bagaglio professionale nel campo del diritto internazionale umanitario dei conflitti armati e dei rifugiati. Oltre ad essere stato professore a contratto presso l’Università di Bologna per l’insegnamento dell’informatica applicata nella Scuola Marescialli e Brigadieri Carabinieri di Firenze, ha preso parte a svariate attività formative, tra le quali quelle di primo soccorso asfittici e nuoto per salvamento, di metodologie didattiche, di perfezionamento al tiro di emergenza e di tecniche investigative.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui