Ravenna, cagnolino cieco cade in un fosso: salvato dai carabinieri

Ravenna, cagnolino cieco cade in un fosso: salvato dai carabinieri

Pioveva a dirotto e il povero cagnolino non si vedeva proprio dalla strada. Cieco, caduto in fondo al fosso e con le zampe intrappolate in mezzo alla vegetazione infestante, piangeva sperando che qualcuno riuscisse a sentirlo. È stato un passante a dare l’allarme; ma ancor più provvidenziale è stato l’intervento di una pattuglia dei carabinieri della Stazione di Lido Adriano che si trovava di passaggio. Calandosi nel fossato un militare è riuscito a recuperare l’anziano meticcio, riconsegnandolo alla padrona.
Il salvataggio
L’intervento, reso pubblico su Facebook dai passanti che lunedì pomeriggio hanno assistito alla scena, è avvenuto in via Rembrandt, nella località rivierasca. I guaiti del cane erano forti da superare il rumore dello scroscio d’acqua che in quei minuti si stava abbattendo lungo la via. Fortuna vuole che in quel frangente in strada ci fosse un uomo a piedi, che nonostante la pioggia battente si è sporto per capire da dove provenissero i lamenti. Dell’animale, però, nessuna traccia. Così, vedendo transitare una pattuglia dei carabinieri, si è lanciato verso la vettura chiedendo aiuto.
Sono stati preallertati i vigili del fuoco per cercare di raggiungere il fondo del fossato, a un dislivello di circa sei metri. Ma per non perdere tempo ed evitare il rischio che la bestiola rischiasse la vita, un militare ha deciso di scendere sul fondo. Quando è riuscito ad afferrare il cagnolino, visibilmente impaurito, è risalito servendosi del manganello. Il cagnolino è stato riconsegnato, sano e salvo alla padrona, una turista che si trovava in villeggiatura nella località.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *