Ravenna, c’è l’alta marea e Marina si allaga di nuovo

RAVENNA Fino a qualche tempo fa, per gli allagamenti della zona portuale di Marina di Ravenna dovevano verificarsi almeno tre condizioni: alta marea, vento e pioggia. Negli ultimi tempi, invece, basta la prima per far tornare in auge il fenomeno dei cosiddetti “fontanazzi” e vedere via Molo Dalmazia, nel tratto tra il faro e il mercato del pesce, allagato. E’ capitato anche ieri mattina, con i vigili urbani a presidiare la strada e gli operai a transennarla senza molto altro da poter fare se non aspettare che si abbassasse la marea eccezionalmente alta. Il tutto in un contesto climatico in mattinata ancora tranquillo e senza particolari problemi.

Quello dei “fontanazzi” è un problema che si ripete ormai da anni: l’acqua marina che allaga Marina di Ravenna esce dai tombini, in un contesto in cui il sistema fognario continua, è il caso di dirlo, a fare acqua. Da tempo le associazioni del paese ma anche le attività della zona (bar, ristoranti, pescherie) chiedono di risolvere il problema che si presenta sempre più di frequente.
L’ultimo precedente

L’ultima volta, durante la mareggiata di novembre, nell’occasione si ruppe anche la conduttura dell’acqua lasciando a secco le attività per un paio di giorni, fino alla loro sistemazione. La situazione insomma richiederebbe correttivi immediati e Autorità portuale già nel 2020 aveva presentato un progetto da 15 milioni di euro per vari progetti da portare avanti nella zona demaniale di sua competenza sia a Marina sia a Porto Corsini. Tra questi anche la sistemazione della darsena pescherecci del paese, un intervento da due milioni, che però non è ancora stato messo a bando e che da Marina si continua a sollecitare.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui