Ravenna, bimbo di 5 anni rischia di annegare in piscina

Ravenna, bimbo di 5 anni  rischia di annegare in piscina

Un bambino rumeno di 5 anni è ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Bufalini di Cesena dopo aver rischiato di annegare nella tarda mattinata di ieri all’interno della piscina del residence Mare e Pineta di via Spallazzi a Casalborsetti.
Il piccolo – che è ancora in pericolo di vita – è stato soccorso dal bagnino della struttura che è intervenuto dopo averlo visto annaspare nella piscina del residence dedicata ai bambini, dove l’acqua toccava una profondità di appena trenta centimetri.
Del caso si stanno occupando i carabinieri che ieri hanno eseguito due sopralluoghi nella struttura. Da una prima parziale ricostruzione dei fatti affiora l’ipotesi che il piccolo possa essersi sentito male poco dopo aver pranzato.
E così nonostante sia alto circa 80 centimetri, sarebbero bastati appena 30 centimetri di acqua per fargli perdere conoscenza e rischiare l’annegamento.
Provvidenziale l’intervento del bagnino subito allertato da altri bagnanti presenti all’interno della piscina oltre che dai genitori che erano con lui nella struttura.
Sono stati loro a prestare i primi soccorsi in attesa dell’arrivo di un’ambulanza del 118 con a bordo il personale medico che ha avviato i tentativi di rianimazione del bambino che appariva incosciente. Una scena drammatica sotto gli occhi dei familiari del piccolo, arrivati da pochi giorni dalla Romania per passare un periodo di vacanza a Casalborsetti.
Inevitabile pensare a quanto avvenuto pochi giorni fa a Mirabilandia dove un altro bambino di 3 anni, Edoardo Bassani, ha invece purtroppo perso la vita in circostanze per certi versi simili.
A confermare i dettagli di quanto avvenuto al Corriere è il titolare della struttura, ancora comprensibilmente scosso: «Sono qui insieme ai carabinieri – dice al telefono – non sappiamo come possa essere successo, ma forse il piccolo è stato sommerso dall’acqua a causa di un malessere che lo ha colpito in una piscina profonda pochi centimetri dove sicuramente toccava».
Il piccolo ora si trova intubato e in coma farmacologico nel reparto di rianimazione dell’ospedale Bufalini di Cesena, le prossime ore saranno decisive.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *