Ravenna, assembramenti di bambini al centro tamponi del Cmp: arrivano le scuse dell’Asl

In una nota, l’Asl di Ravenna si è scusata per i disagi che si sono verificati ieri al centro tamponi del Cmp. Disagi segnalati dal consigliere Alvaro Ancisi (Lista per ravenna), che ha raccolto lamentele dopo una giornata con centinaia di persone (in gran parte bambini) ammassate per ore in fila, con la confusione a farla da padrona. Segnala una mamma. “Arrivo alle 14.35 circa. Centinaia di persone in attesa del tampone sotto un tendone freddo, senza posti dove sedersi, tutti in piedi e in ordine sparso. Bambini ovunque, chi più educato, chi meno. Chi rispettava al minimo la distanza di sicurezza, chi per nulla. Sono uscita da lì alle 16.50. Congelata e arrabbiatissima. Ci hanno convocato al punto tamponi del CMP, studiato appositamente per evitare ai bambini file di ore, vero? Non me ne vogliano la ragazza che faceva i tamponi e i due volontari che registravano i bambini e chiamavano i numeri. Devono solo essere ringraziati”.

Le scuse dell’Asl

“In merito alle segnalazioni circa i disagi registrati nella giornata di giovedì 27 gennaio al Drive del Cmp di Ravenna, l’Azienda  Usl scusandosi, precisa quanto segue. Purtroppo , quanto verificatosi ieri è frutto di un errore materiale, legato alla programmazione delle agende, che ha portato erroneamente alla convocazione di più classi nella stessa fascia oraria. L’Azienda si scusa per i disagi occorsi nella giornata di giovedì e ribadisce la peculiarità dell’evento. E’ inoltre importante ribadire che il nuovo punto, aperto dal 12 gennaio scorso ha ricevuto apprezzamento dai genitori dei bambini che ne hanno usufruito  sia per la rapidità di esecuzione del tampone che per la condizione generale, più favorevole e  adatta a questa fascia di popolazione”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui