Ravenna, anziani maltrattati: Morrone chiede pene esemplari

Pene esemplari e videosorveglianza nelle strutture. E’ quanto chiede il sottosegretario alla Giustizia, Jacopo Morrone, intervenendo sul caso della casa famiglia chiusa a Ravenna.

“Ancora anziani maltrattati in casa di riposo – scrive Morrone in una nota – . Questa volta accade nella civilissima Ravenna, sempre in Emilia Romagna dopo altri casi denunciati in passato in altre località della regione. Abusi odiosi e intollerabili contro persone indifese, sevizie che devono essere punite in modo esemplare e senza sconti. Ringrazio le Forze di Polizia e gli inquirenti che hanno portato a termine questa indagine e mi appello a tutti i famigliari e alla stragrande maggioranza degli operatori che lavorano con grande capacità e sensibilità al servizio degli anziani a denunciare alle autorità qualsiasi sospetto di abuso. Ricordo che per la Lega impedire episodi come quello denunciato è una priorità. Il ministro dell’Interno Matteo Salvini aveva annunciato provvedimenti per installare sistemi di videosorveglianza in alcuni luoghi particolarmente a rischio come asili e strutture per anziani e proprio pochi giorni fa è stato dato il via libera a un emendamento bipartisan al decreto legge ‘Sblocca cantieri’, in commissione Lavori pubblici al Senato, che prevede un fondo per realizzarli”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui