Ravenna: addio a “Grego”, il mago dei motori. Aveva solo 47 anni

RAVENNA – Gli appassionati di motori piangono Dennis Gregori, in arte Grego. Nell’ambiente del motociclismo romagnolo lo conoscevano praticamente tutti, per quella sua abilità nella preparazione e nell’elaborazione specialmente delle due ruote. Abitava a Conventello ed è morto, stroncato da un infarto.

Chi lo conosceva meglio ricorda la sua abilità in particolare nella saldatura e nell’utilizzo del tornio. Abilità che aveva costruito lavorando nei cantieri navali della Rosetti Marino, prima di scegliere la strada di una vita da piccolo artigiano nelle campagne tra Mezzano e Conventello. Originario di Sant’Alberto, aveva iniziato la sua carriera da meccanico “trasformista” con una semplice Vespa. . In tutta la Romagna Dennis Gregori era diventato un punto di riferimento. «C’erano meccanici che, quando proprio non riuscivano a trovare la soluzione al problema, si rivolgevano a lui. E dire che era partito tutto dal garage di casa sua – ricorda l’amico Riccardo – e solo dopo era arrivata l’officina».

Esperto di moto da velocità – soprattutto quelle da competizione – e di blocchi delle Harley-Davidson, Grego era un uomo umile, che aiutava chiunque avesse bisogno di lui. «La sua officina era in campagna, quindi tutti quella della zona bussavano alla sua porta, anche quando dovevano sistemare il trattore» e Grego rispondeva sempre presente.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui