Ravenna, 70 milioni di euro per un nuovo polo energetico e rinnovare le piattaforme

Sono in arrivo 70 milioni di euro complessivi nel triennio 2022-2024 per la costituzione di un polo energetico nell’Adriatico per riconvertire piattaforme oil&gas e realizzare un distretto marino integrato nell’ambito delle energie rinnovabili al largo delle coste di Ravenna. Lo stabilisce uno degli emendamenti approvati durante i lavori in commissione Bilancio al Senato al ‘dl Fondone’. Le piattaforme al largo di Ravenna produrranno energia elettrica in maniera integrata tra eolico off-shore e fotovoltaico galleggiante e saranno in grado di generare idrogeno verde tramite elettrolisi alimentata dalla stessa elettricità verde.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui