Rave party abusivo a Campogalliano: giovani romagnoli nei guai

Ci sono anche diversi giovani residenti nelle province di Rimini, Forlì-Cesena e Ravenna, tra le 156 persone denunciate ieri per aver partecipato ad un rave party illegale in un impianto industriale abbandonato da una decina di anni a Campogalliano (Modena). Un luogo facilmente raggiungibile perché ben collegato all’autostrada A22 del Brennero. Il blitz coordinato dalla Questura di Modena che ha visto intervenire congiuntamente Polizia, Carabinieri e Guardia di finanza è scattato non appena i Dj hanno fatto partire la musica dalla consolle.
I reati contestati sono occupazione abusiva di proprietà privata e per mancato rispetto del decreto Covid che vieta assembramenti e attività danzanti ovunque. Gli organizzatori dovranno anche rispondere di aver promosso una manifestazione musicale non autorizzata.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui