La Squadra mobile di Rimini ha arrestato un bolognese di 54 anni, residente a Rimini con l’accusa di essere il presunto mandante e complice delle rapine commesse dal bandito seriale che tra la fine di agosto e i primi di settembre con una pistola giocattolo “ripulì” a Rimini due farmacie, un forno, una tabaccheria e un supermercato. L’uomo avrebbe indicato gli obiettivi e fornito un supporto logistico all’autore materiale dei colpi, un trentacinquenne finito in manette il 3 settembre scorso dopo l’ultimo assalto. Secondo l’accusa il cinquantaquattrenne (F.B.) avrebbe spinto il complice ad agire per ripagare un debito di droga: lui diceva di fare da mediatore. Incassava il bottino e sosteneva poi di girarlo agli spacciatori. Circostanza non ancora appurata. Per gli investigatori (pm Paola Bonetti) era lui a fornire la bici con la quale il bandito-teleguidato scappava dopo i colpi e a ospitarlo nel suo garage per nascondersi.

Argomenti:

catturato

complice

RAPINE

rimini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *