Raccolta fondi regionale: Bonaccini ringrazia Chiesi Farmacautici

Bologna. “Ringrazio di cuore Chiesi Farmaceutici. La loro donazione rappresenta un altro importantissimo segnale che tutto il sistema economico e il mondo produttivo e del lavoro in Emilia-Romagna sta dando per aiutare chi fugge dalla guerra, in larga parte donne e bambini. Persone innocenti, vittime di un conflitto senza giustificazioni, che nella nostra regione stiamo accogliendo in gran numero. Sono tantissimi anche i singoli cittadini che, sempre attraverso la raccolta fondi che abbiamo avviato come Regione, stanno dando una mano. Risorse che utilizzeremo per progetti umanitari, l’assistenzae il supporto ai profughi arrivati in Emilia-Romagna, la ricostruzione di spazi pubblici di valore sociale in Ucraina distrutti dal conflitto, non appena ci saranno le condizioni per farlo e in accordo col Governo. A tutti quanti dico ancora grazie per la loro generosità, anche a nome dell’intera comunità regionale”.

Così il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, a seguito della cospicua donazione da parte di Chiesi Farmaceutici nell’ambito della raccolta fondi regionale a favore dell’assistenza ai profughi ucraini, che ha già superato i 2 milioni di euro. Per donare a favore dell’assistenza ai profughi ucraini, l’Iban a cui versare è: IT69G0200802435000104428964; dall’estero, codice Bic Swift: UNCRITM1BA2.Causale: ‘EMERGENZA UCRAINA’: il conto corrente è intestato a: Agenzia per la sicurezza territoriale e la protezione civile dell’Emilia-Romagna.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui