Quattro conti sullo svapo

Il termine “svapare” è ormai entrato nel vocabolario dell’uso comune. Quello delle sigarette elettroniche è diventato un vero e proprio stile di vita, un giusto compromesso per chi non vuole del tutto rinunciare all’abitudine di fumare, ma ha a cuore la propria salute. Al giorno d’oggi sono sempre più numerosi i fumatori che preferiscono di gran lunga sostituire le sigarette tradizionali con quelle elettroniche. Sì, perché chi le ha provate ha subito notato la differenza, innamorandosene immediatamente. Le ragioni sono tante e hanno a che fare con stile, gusto, salute e portafoglio.

Sigaretta elettronica: sempre più scelta dai fumatori

Svapare o fumare? Questo è il dilemma! Chi fuma sa bene quanto sia difficile smettere, rinunciare a maneggiare quel tubetto cilindrico di carta al tabacco che spesso è sinonimo di aggregazione, di pausa. Seppur guardata con occhio scettico inizialmente, la sigaretta elettronica ha però riscosso grande successo tra i fumatori. Chi l’ha provata ha subito cambiato idea per via della sua semplicissima usabilità e della soddisfazione che dà, praticamente identica a quella della classica sigaretta. Se poi si aggiungono tutti i suoi effettivi vantaggi, ecco che per la sigaretta tradizionale non c’è più storia che regga.

Fumare l’e-cig fa meno male alla salute, vista l’assenza di catrame e monossido di carbonio, e sembrerebbe offrire un’esperienza più piacevole ai consumatori. In molti apprezzano infatti il fatto di non avere più la gola secca e quella sensazione di bruciore, di poter fumare (o meglio, svapare) senza particolari complicazioni anche se ammalati o raffreddati, e di non avere più addosso e soprattutto tra le dita quel fastidioso e sgradevole odore di fumo che impregna letteralmente ogni cosa.

Anzi, uno degli aspetti positivi delle sigarette elettroniche sta proprio nella vasta scelta di fragranze profumate e gusti differenti che spaziano dal fruttato allo speziato, anche se non manca il classico “sapore” al tabacco. Ma l’elemento che batte di gran lunga tutti gli altri è di certo il risparmio economico a lungo termine.

Con la sigaretta elettronica il risparmio è assicurato

Ma concretamente, la sigaretta elettronica assicura davvero un risparmio notevole? A parlare sono i numeri e i 400 mila italiani che hanno deciso di fare il passaggio dalla sigaretta tradizionale all’e-cig.

Ma andiamo con ordine.

Per l’acquisto di un kit e-cig iniziale, prendendo in considerazione il modello più costoso, occorrono circa €84. A questa cifra di partenza si andranno ad aggiungere i costi per i flaconcini di vapore da 10 ml, il cui prezzo è di circa €7 e la durata media di tre giorni. Facendo un calcolo mensile, quindi, la spesa totale da affrontare sarebbe di circa €56.

Ultima cosa da tenere in considerazione è la manutenzione. Circa ogni due settimane potrebbe essere necessario cambiare la resistenza per la sigaretta elettronica, ovvero il cuore dell’e-cig che determina l’intensità e la quantità del vapore emesso. Ammettendo che ogni resistenza costi in media €3, ogni anno potrebbe essere necessario comprarne 24 pezzi al costo totale di circa €72.

In un anno, chi ha scelto di passare alla sigaretta elettronica avrà dunque speso complessivamente €828.

Passiamo invece ad analizzare le spese annuali di un fumatore tradizionale. Considerando che un pacchetto di sigarette costa in media €5 e che ne venga consumato uno al giorno, i costi totali salgono vertiginosamente: moltiplicando €5 per 365 giorni l’anno, infatti, il risultato è di ben €1.825.

Tirando le somme, è chiaro che la convenienza c’è eccome: in un anno chi decide di sostituire la sigaretta tradizionale con la sigaretta elettronica potrebbe risparmiare fino a quasi €1000.

Ovviamente i numeri sono solo approssimativi, visto e considerato che ogni fumatore ha i suoi ritmi, ma in ogni caso sia per quelli più accaniti sia per quelli che fumano una volta ogni tanto, il risparmio economico a lungo termine è tangibile. E il portafoglio per questo senz’altro ringrazierà.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui