“Può vedere le buste paga dell’ex marito”: una donna vince al Tar contro i Vigili del Fuoco di Forlì-Cesena

Va garantito l’accesso ai documenti per attestare il reddito dell’ex marito in merito agli assegni di mantenimento. Il Tar dell’Emilia-Romagna accoglie il ricorso presentato da una donna contro il parziale diniego al rilascio degli atti comunicatole il 12 settembre scorso da parte del comando provinciale dei Vigili del fuoco di Forlì-Cesena, dove l’ex marito, da cui ha avuto una figlia, è impiegato. Come si legge nella sentenza che fa seguito alla camera di consiglio del 21 dicembre, la ricorrente vede pendente al Tribunale di Forlì il procedimento di separazione con determinazione dell’assegno di mantenimento e divorzile. E il 23 agosto ha richiesto al Comando copia delle buste paga del coniuge per verificare l’erogazione degli assegni in favore della figlia dall’1 luglio 2019 a oggi. Ricevendo un no per risposta perché la documentazione va “acquisita con gli ordinari mezzi resi disponibili dal legislatore”.

Il diniego del Comando dei Vigili del fuoco “appare del tutto ingiustificato e va affermato il diritto di accesso della ricorrente a tutta la documentazione richiesta” che va fornita entro 30 giorni dalla data di comunicazione della sentenza. Il Tar inoltre condanna il ministero dell’Interno a risarcire le spese di lite in favore della ricorrente, in misura di 2.000 euro. 

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui