Prostituzione a Rimini: 93 multe staccate nel 2022

Sono 354 i controlli messi in campo dalla Polizia Locale di Rimini nei primi 8 mesi del 2022, con servizi specifici finalizzati al contrasto della prostituzione su strada. Un’attività nella quale in questi primi 8 mesi dell’anno sono state elevate 93 sanzioni per le violazioni previste dall’ordinanza contingibile e urgente – predisposta dal Comando di Polizia Locale del Comune di Rimini e firmata dal sindaco Jamil Sadegholvaad – per prevenire e contrastare i pericoli cagionati da comportamenti connessi all’esercizio della prostituzione sulla pubblica via.

“Numeri che testimoniano – scrive il Comune in una nota – un atteggiamento costante dell’Amministrazione comunale, che non ha mai abbassato la guardia, nonostante alcuni segnali, sui primi mesi del 2022, di regressione del fenomeno. Risultati ottenuti anche grazie alla proficua attività di prevenzione e contrasto allo sfruttamento della prostituzione, messa in campo gli scorsi anni con servizi mirati della Polizia Locale e condotti anche in stretta sinergia con le forze dell’ordine del territorio.

Multe fino a 500 euro

Come noto attraverso l’ordinanza sono puniti con una sanzione amministrativa pecuniaria fino a 500 euro (400 euro se pagati entro 60 giorni) coloro che porranno in essere comportamenti diretti ad offrire prestazioni sessuali a pagamento. E’ inoltre vietata la richiesta di informazioni a soggetti che pongano in essere tali comportamenti o concordare con gli stessi l’acquisizione di prestazioni sessuali a pagamento ed è prevista la sanzionati a norma del Codice stradale per quei conducenti che, in questi frangenti, saranno sorpresi alla guida di veicoli ad eseguire manovre pericolose o di intralcio alla circolazione stradale. In questi casi la sanzione amministrativa di 41 euro prevista sarà elevata a 54,67 se accertata in orario notturno (dalle ore 22 alle 7 di mattina). 

L’ordinanza prevede inoltre che qualunque fatto o atto ritenuto rilevante ai fini fiscali riscontrato dagli agenti nell’ambito dell’attività di controllo sarà portato a conoscenza dell’Agenzia delle Entrate e del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Rimini per eventuali valutazioni. 

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui