A processo a Forlì per aver distribuito Viagra potenziato e non autorizzato

A processo a Forlì per aver distribuito Viagra potenziato e non autorizzato

FORLI’. Avevano distribuito confezioni di prodotti per migliorare le prestazioni sessuali importate dalla Romania, ma non consentite dal Ministero della Sanità italiano e potenzialmente dannose per la salute delle persone. Inconsapevoli che il principio attivo contenuto nei medicinali fosse oltre il doppio del consentito dalla legge italiana, ma non per questo non responsabili della messa in vendita. I due titolari di un’azienda farmaceutica forlivese, un 50enne e una donna di 49 anni, sono stati processati davanti al giudice per le indagini preliminari Giorgio Di Giorgio di fronte al quale hanno ammesso di non conoscere la potenziale pericolosità dei prodotti, pensando che si trattasse di integratori regolari. Come richiesto dal loro avvocato, Giovanni Principato, per quanto emerso nel 2017 in seguito a un controllo del Nas i due saranno sottoposti alla messa alla prova.

I dettagli nel Corriere Romagna in edicola

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *