Montanino più sicura: 700mila euro dalla Regione contro la frana

Montanino, piccola località in comune di Bagno di Romagna (Fc), è ora più sicura. Sono terminati i lavori di consolidamento del versante minacciato da una frana che sovrasta il quartiere della Palazza e si estende su una superficie di circa 40 ettari. Per migliorare le condizioni di stabilità del versante e ridurre il rischio idrogeologico, si sono eseguiti interventi di drenaggio profondo delle acque di falda con trincee drenanti e perforazioni per lo scolo delle acque sotterranee lunghe oltre 35 metri. I lavori sono stati progettati e diretti dai tecnici dell’Agenzia regionale per la Sicurezza territoriale e la Protezione civile.

“A fronte di una situazione di criticità particolarmente grave la Regione ha messo in campo un finanziamento importante dal valore di 700 mila euro, frutto dell’Accordo di programma siglato con il ministero dell’Ambiente per le opere di riduzione del rischio idrogeologico- spiega assessore regionale alla Difesa del suolo e Protezione civile, Irene Priolo-. L’obiettivo è continuare ad agire per la prevenzione dei rischi, prima che si verifichino condizioni di emergenza e il cantiere concluso va in questa direzione, con l’intento di accrescere la resilienza del territorio e delle comunità che lo vivono”.

Gli altri interventi: dallo studio con l’Università di Bologna per misurare l’efficacia delle opere all’installazione con il Comune di una stazione robotizzata di monitoraggio

A completamento delle opere svolte, sono stati conclusi anche interventi di regimazione idrica superficialediffusa, fossi e canalette rivestite, oltre al consolidamento delle scarpate in frana. Un apposito studio geotecnico, idrogeologico e geomorfologico condotto con il dipartimento di Geologia dell’Università di Bologna ha permesso di approfondire le conoscenze dell’area e verificare l’efficacia delle opere realizzate. In collaborazione con il Comune di Bagno di Romagna, si sta infine procedendo all’installazione di un sistema di monitoraggio del dissesto attraverso una stazione robotizzata, uno strumento per i rilievi topografici che, dal versante opposto, misurerà attraverso apposite tecnologie gli eventuali spostamenti dei punti di controllo fissati a terra.

Tutte le informazioni sui lavori in corso in Emilia-Romagna per la sicurezza del territorio sul sito: https://www.regione.emilia-romagna.it/territoriosicuro

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui