Preziosi e Servillo al Masini di Faenza per ERF

Sono undici gli appuntamenti di “Emilia Romagna festival” nella città manfreda al teatro Masini per gli spettacoli clou, al Mic, dove saranno ospitati i “Matinée musicali” della domenica e nella basilica San Francesco per il concerto “Dal barocco al rococò, l’evoluzione del gusto italiano in Europa”.

Dal 5 novembre all’1 aprile sarà un susseguirsi di eventi all’insegna dell’originalità e del virtuosismo, con grandi interpreti internazionali tra i quali Ruben Zahra, Alessandro Preziosi, Anna Serova, Peppe Servillo, Luigi Attademo, Andrea Bacchetti, Lucio Degani, e programmi che spaziano dalla musica classica alla contemporanea: dal recital sul Giulio Cesare di Shakespeare alla performance multimediale su La metamorfosi di Franz Kafka, dalle Galanterie italiane barocche e rococò alle Invenzioni di Johann Sebastian Bach, dal melologo su testi di Oscar Wilde e Edgar Allan Poe agli omaggi a Andrés Segovia, Niccolò Paganini e Jascha Heifetz, fino ai linguaggi contemporanei del festival Fiato al Brasil e al viaggio nella musica di Renato Carosone.

A illustrare il programma sono intervenuti ieri i direttori del festival Massimo Mercelli e della Scuola di Musica Sarti Donato D’Antonio. A portare i saluti dell’amministrazione il sindaco Massimo Isola.

In evidenza «il percorso ormai consolidato di una manifestazione frutto dell’incontro tra realtà molto radicate e presenti nella cultura locale e non solo, realtà che più di altre hanno subito l’emergenza sanitaria di questi ultimi anni».

C’è dunque emozione per questa XI edizione «si spera normale, che apre a esperienze diverse, innovazione, scoperta e racconto del territorio».

Da rimarcare è il progetto abbinato Musica a un euro riservato ai ragazzi delle scuole faentine fino a 19 anni, e che tanta partecipazione ha avuto nelle passate edizioni. La proposta prevede anche incontri e prove aperte ai ragazzi con interazioni tra artisti e giovani, accompagnati questi ultimi all’ascolto della musica con maggiore consapevolezza. «Credo sia importante – ha sottolineato Massimo Mercelli – offrire ai ragazzi stimoli e opportunità di formazione e crescita».

Tra gli appuntamenti sono da rimarcare quelli dell’apertura e della chiusura. Si tratta del recital “Il mio cuore è con Cesare”, un adattamento di Tommaso Mattei dal Giulio Cesare di Shakespeare, con Alessandro Preziosi , musiche originali di Giacomo Vezzani e produzione Khora Teatro: sarà ripercorsa la tragica vicenda delle Idi di marzo, mostrando l’attualità di un dramma al cui centro sta la forza diabolica della retorica.

A segnare l’epilogo sarà invece un personaggio amato dal pubblico italiano, Peppe Servillo, per l’occasione insieme al Solis String Quartet a proporre Carosonamente: viaggio nella musica di Renato Carosone, affascinante connubio tra note e parole, storie vere e credenze popolari da “Tu vuo’ fa l’americano” a “Torero” da “’O sarracino” all’ironica “Pigliate ’na pastiglia”.

Nel mezzo del cartellone si segnala Fiato al Brasile anniversary , grande concerto con protagonisti gli artisti che hanno partecipato a dieci edizioni del Festival Fab, organizzato dalla Scuola di Musica Sarti in collaborazione con affermate realtà musicali brasiliane.

Programma dettagliato su www.emilaromagnafestival.it

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui