Autosalone truffa a Cesena finisce su “Striscia”: 2 denunciati

Una truffa perpetrata Cesena è finita su “Striscia la Notizia” che ha dedicato un servizio alla stangata degli autosaloni “incassa e scappa”. L’autosalone finito al centro delle indagini è nato e “morto” in 4 giorni a Madonna del Fuoco ed è stato sgominato dei Carabinieri della Compagnia di Cesena. Del caso della presunta truffa si è interessato l’inviato di Striscia Moreno Morello che ha sottolineato come la prima avvisaglia della truffa sia la pubblicazione su Internet di annunci di vendita di auto scintillanti a prezzi stracciati (25-35% in meno del valore di mercato). In questo caso l’esca è stata una Fiat 500 Abarth da competizione messa in vetrina al prezzo di 13500 euro. In 4 giorni i raggiratori (lo scorso novembre) sono riusciti con promesse di vendita (anche della stessa macchina a più persone) a racimolare attorno ai 200m mila euro. Poi la fuga lasciando l’autosalone vuoto dalle auto che facevano bella mostra di sé. I militari dell’Arma cesenate, che proseguono nelle indagini assieme alla Polstrada di Forlì, hanno già identificato e denunciato per truffa due degli autori delle stangate.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui