Premiato il progetto del Comune di Imola contro gli sprechi: “Non si butta via niente”

Il Comune di Imola, grazie al progetto “Non si butta via niente”, vince la decima edizione del premio “Vivere a spreco zero” nella categoria enti pubblici. La giuria (presieduta dall’agronomo, economista e fondatore di Last minute market Andrea Segrè, e composta dalla divulgatrice scientifica Eliana Liotta e dall’autore e conduttore della trasmissione “Caterpillar” di Rai Radio 2 Massimo Cirri) ha riconosciuto l’iniziativa come un’efficace buona pratica, capace di alimentare sul territorio una fitta rete di recupero, prevenzione degli sprechi e solidarietà alle famiglie bisognose, coniugando l’attenzione alla sostenibilità e quella alle fasce deboli della popolazione.
La cerimonia di premiazione è in programma domani a Palazzo d’Accursio, a Bologna, e si potrà seguire anche in diretta streaming sul canale Youtube della campagna “Spreco zero” di Last Minute Market. «La nostra ricognizione è un segnale di fiducia nell’impegno della società e dei cittadini verso il 2030 – commenta Segrè –. In questa decima edizione del premio abbiamo monitorato idee e progetti di alto valore scientifico, etico e tecnologico, ad ogni livello Non solo la ricerca e la divulgazione accademica, ma anche l’impegno quotidiano di tante associazioni, scuole e dei singoli cittadini ci possono guidare verso gli Obiettivi 2030, traguardo sempre più vicino e cruciale per il futuro dell’umanità».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui