PREDAPPIO. La Prefettura di Forlì-Cesena ha scelto Predappio per celebrare il Giorno della Memoria, con una manifestazione che si svolgerà oggi perchè il 27 gennaio non è stato possibile per gli adempimenti connessi alle consultazioni elettorali della Regione Emilia Romagna.
Una scelta che ha un po’ stupito, dopo la polemica divampata a novembre nel paese del Duce, per la decisione del sindaco di Predappio Roberto Canali di non finanziare più i viaggi degli studenti ad Auschwitz. Un episodio che aveva fatto discutere parecchio.

«Di organizzare questa iniziativa ne abbiamo parlato tempo fa con il prefetto – afferma il primo cittadino – aveva già avuto l’idea di venire a Predappio a fare la manifestazione della Memoria. Noi stavamo ragionando su cosa realizzare per questa ricorrenza e abbiamo accettato volentieri l’idea. Parteciperò a questa iniziativa con molto piacere e la ritengo importante, ci saranno anche i bambini delle scuole medie, che saranno i principali protagonisti dell’evento. La proposta ci è piaciuta e abbiamo accettato volentieri».

Non trova strano che si faccia questa iniziativa proprio a Predappio dopo la polemica sul taglio dei contributi per i viaggi degli studenti ad Auschwitz?
«La cosa strana non è fare questa celebrazione a Predappio – replica Canali – ma il fatto che ci sia stata la polemica su una decisione che abbiamo ampiamente spiegato».
L’iniziativa della prefettura è stata organizzata d’intesa con i Comuni di Predappio e Castrocaro Terme e con la collaborazione dell’Istituto tecnico “Saffi-Alberti”, nonché del Liceo Artistico e Musicale “Antonio Canova”, entrambi di Forlì – una iniziativa in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico nei campi nazisti, nonché per la consegna delle medaglie d’onore ai cittadini italiani, militari e civili, deportati ed internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto per l’economia di guerra e ai familiari dei deceduti.
La manifestazione si terrà oggi alle 10.30, al Teatro comunale di Predappio e sarà riservata agli studenti delle scuole secondarie di primo grado di Predappio e Castrocaro Terme.

Nel corso dell’iniziativa, che prevede anche un omaggio al Tricolore, si svolgerà, tra l’altro, una tavola rotonda con la partecipazione dei sindaci di Predappio e Castrocaro, del prof. Germano Salvatorelli, in rappresentanza della Comunità ebraica, di Mario Proli per i profili di interesse storico.
Infine, una breve testimonianza di Giulia Troiano, studentessa forlivese, sul suo recente viaggio ad Auschwitz.

Argomenti:

memoria

predappio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *