Predappio, venerdì le tradizioni romagnole protagoniste in parrocchia

Venerdì 25 febbraio, alle ore 21, la sala polivalente della parrocchia di Predappio, in piazza Sant’Antonio 4, ospiterà l’evento: “Tradizioni romagnole tra musica popolare e racconti di vita”. Cuore della serata sarà la narrazione di Radames Garoia e Nivalda Raffoni sul tema delle tradizioni popolari romagnole. Radames Garoia, autore di varie pubblicazioni sulla vita contadina in Romagna, è cultore delle tradizioni popolari e del nostro dialetto. Da alcuni anni collabora alla realizzazione di progetti per le scuole sulla civiltà contadina ed il dialetto romagnolo. Nivalda Raffoni, moglie di Radames, a metà degli anni Settanta ha avuto le prime esperienze di teatro dialettale, recitando nella compagnia “E Pasador” di Forlimpopoli. Dal 2016 si dedica alla composizione di testi dialettali, in prevalenza autobiografici.

L’accompagnamento musicale della serata è affidato al Trio Iftode. Teddy Iftode, violino solista, nato in Romania, è stato docente di chitarra classica e violino all’Istituto artistico della città natale, Galati. Tra il 1981 ed il 1991 è stato impegnato in numerose tournée come violino solista in alcuni Paesi europei. Dal 1993 al 1996 ha svolto la sua attività di musicista in Italia, collaborando, fra gli altri, con Pippo Baudo, Lucio Dalla e Amedeo Minghi. Il Trio Iftode, in cui Teddy si esibisce insieme con i figli Radu al violino e Vlad al pianoforte, sta riscuotendo ampi successi in tutto il territorio nazionale.

L’evento del 25 febbraio è organizzato dal Vicariato Val di Rabbi ed ha ottenuto il patrocinio del Comune di Predappio. L’ingresso è libero, previa verifica del green pass rafforzato.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui