Predappio. Nicolucci: “Vigne danneggiate dalle frane”

Filari di viti travolti dalle frane o spostati di diversi metri e spaccature nel terreno, il maltempo anche nella zona di Predappio ha lasciato il segno. «Chiaramente in collina le frane la fanno da padrone – afferma Alessandro Nicolucci, noto produttore di vino – è cambiata la morfologia delle nostre colline, non ci sono più strade. Si è lavorato per rendere agibile il passaggio delle auto, ma le frane si muovono ancora. E con le prossime piogge rischiamo altri danni. Per quanto riguarda la mia azienda, in vigneto abbiamo una decina di frane – prosegue Nicolucci – alcune si risolvono in breve, altre sono abbastanza ampie. Dove non ci sono frane ci sono spaccature grandi come una persona in piedi. Abbiamo filari sommersi dal fango, altri caduti, viti sotto la terra, altre che sono franate e le strade d’accesso ai vigneti ostruite dalla frane. Praticamente ci sono frane all’inizio o alla fine dei filari quindi sono irraggiungibili con qualunque mezzo. Stiamo defogliando tutto a mano, tagliamo anche l’erba a mano, con i decespugliatori a spalla. Dieci ettari in queste condizioni significano un lavoro immane, in più non riusciamo a entrare coi mezzi per il trattamento».

L’articolo completo sul Corriere Romagna oggi in edicola

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui