Predappio. A Barbara Lucchi il premio 5 stelle d’oro della cucina

Continuano i successi gastronomici per Barbara Lucchi che insieme al marito Riccardo Menghi gestisce la Vecia Cantena d’la Pre a Predappio Alta. L’ultimo riconoscimento è stato attribuito dall’Associazione Italia Cuochi (Aic): il premio 5 stelle d’oro della cucina. «È un doppio riconoscimento perché sono stata nominata presidente dei 2000 iscritti all’associazione per la provincia di Forlì Cesena. Una soddisfazione enorme che giudico come una ricompensa per anni di sacrificio e di studio. Non ho frequentato nessuna scuola alberghiera, in cucina sono un’autodidatta, quello che preparo è frutto di ricerche e di esperimenti personali». Al concorso dell’Aic la cuoca di Predappio ha partecipato con un piatto semplice ma genuino che coniuga valori e sapori del territorio. «Ho preparato i tagliolini fatti a mano con lo scalogno Igp di Romagna. Per partecipare era necessario inviare un piatto che tenesse insieme specificità territoriali e le tradizioni, ed il curriculum». Il trofeo della cucina, premio che è orgoglio e vanto per tutta la categoria ed ha enorme valore nel panorama italiano ed internazionale, viene conferito annualmente a cuochi o chef che si distinguono per diffondere la buona cucina nel mondo. È un riconoscimento che non si ottiene dietro pagamento ed ogni candidatura viene sottoposta alla commissione presieduta da Simone Falcini, un guru nella categoria. La premiazione ufficiale si terrà a Firenze il 18 ottobre all’Auditorium di Santa Apollonia presente il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani. «Entrare in questo modo ai vertici di un’associazione che raggruppa professionisti di altissimo livello è un grande risultato – aggiunge Barbara Lucchi –. Dopo 22 anni, ho raccolto in questo 2022 gratificazioni impensate che però sono traguardi conquistati. Dico sempre che nella vita chi lotta alla fine qualcosa ottiene e questo motto si sta finalmente avverando».

La titolare della Vecia Cantena d’la Pre è infatti ancora in lizza nel format di Sky “il migliore chef Italia”. «La commissione è venuta nel il mio ristorante, fino ad ora sono nell’élite dei migliori trenta, a novembre saprò se sono entrata nella finalissima che vedrà di fronte i migliori tre. Questo è un anno molto difficile per chi ha delle attività, l’estate è andata molto bene, ma i costi delle bollette, più che raddoppiati, ci stano mettendo a dura prova».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui