I rappresentanti delle famiglie residenti nella palazzina che sarà espropriata

FORLI’. Dovranno lasciare la casa dove abitano da anni, in via Castel Latino, 21 a Vecchiazzano, perché si trova esattamente sul tracciato del terzo lotto della Tangenziale, ma non sanno quando avverrà l’esproprio e quale sarà l’indennizzo loro spettante.
Aumentano per questo le preoccupazioni dei residenti della palazzina composta da 10 unità abitative che, con il parere favorevole del Consiglio superiore delle opere pubbliche, dovrà essere abbattuta per il passaggio della via di grande comunicazione che collegherà l’attuale svincolo di via Placucci a Vecchiazzano, l’ospedale “Morgagni-Pierantoni” ed infine via del Guado verso via Firenze. Non conoscendo ancora nel dettaglio progetto e tempistiche, salvo aver avuto l’ufficialità dell’operazione in un incontro svoltosi due mesi fa in salone comunale con gli allora assessori di riferimento, i proprietari si sono rivolti all’Unione nazionale per la tutela degli espropriati.

L’articolo nell’edizione di oggi del Corriere Romagna

Argomenti:

Forlì

tangenziale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *