Posto di blocco lunga la via Calcinaro a Cesena

Un servizio di attività di prevenzione e controllo integrato del territorio, nell’ambito della città di Cesena, è stato disposto nella giornata di ieri 18 febbraio, dalle forze di Polizia.

La pianificazione dell’attività di prevenzione, voluta fermamente dal Questore della provincia di Forlì-Cesena, Dr. Lucio Aprile, con disposta Ordinanza, ha visto coinvolte pattuglie del Commissariato, della Polizia Stradale e della Polizia Municipale, dislocate in zone e fasce orarie sensibili, così da indirizzare l’azione preventiva con lo scopo di infrenare le fenomenologie delinquenziali del tipo predatorio (rapine, furti in abitazione, furti di auto). Nel corso del servizio veniva attuato altresì un posto di blocco in una delle arterie principali per l’accesso alla città.

L’intervento su strada ha portato al controllo di ventuno veicoli, l’identificazione di trenta persone di cui alcune gravate da precedenti e pregiudizi di Polizia, e contestazioni amministrative per violazioni al Codice della Strada.

Le pattuglie del Commissariato, nel corso dei controlli dinamici del monitoraggio delle aree più critiche del centro città, hanno proceduto altresì a controlli mirati ed identificazioni in zona stazione ferroviaria nonché all’interno del Foro Annonario, luogo questo ultimo salito alla ribalta nei recenti fatti di cronaca per l’aggressione subita dagli addetti alla sicurezza e la successiva avvenuta identificazione dell’autore da parte della Polizia di Stato.

Nella via Gaspare Finali, in zona prospiciente la Barriera, sono stati identificati e controllati due giovani residenti nel comprensorio cesenate che, sostando con fare sospetto agli occhi dei poliziotti, venivano trovati in possesso di sostanza stupefacente tipo marijuana e sanzionati con contestazione amministrativa alla locale Prefettura.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui